"IPOTESI. IL TEATRO, I LUOGHI, LA COMUNITA" DOMENICA A CHIATONA

Il teatro che esce dai teatri e si approssima a spazi aperti. Se ne parlerà domenica 27 Maggio, a Chiatona (TA), in occasione dell’incontro pubblico ‘Ipotesi. Il teatro, i luoghi, la comunità’, organizzato dal Teatro delle Forche in collaborazione con Reset Chiatona, nell’ambito della V edizione del progetto Clessidra ‘il teatro a partire dai luoghi’.

Un primo momento di una serie di occasioni in cui approfondire il teatro che esce dai teatri e si approssima a spazi aperti, cercando una relazione con questi che sia drammaturgica; di necessità e non solo di "occasione".

Il teatro che non è solo dei teatranti, ma dei teatranti insieme con altri 'pezzi di mondo': architetti, urbanisti, la comunità tutta; che trova così forza e visioni per esplodere in zone ancora sconosciute, dentro codici e linguaggi contaminati dal mondo, ma che a quel mondo sanno restituire visione e forza poetica.

Un processo creativo che unisce lavoro personale e lavoro collettivo, ricerca artistica e significato culturale e politico del proprio agire.

All’incontro interverranno: Emmanuele Curti, manager culturale; Lorenzo Donati, critico di ‘Altre Velocità’; Gianluigi Gherzi, autore e regista teatrale; Erika Grillo, direttore artistico del progetto ‘Clessidra’; Giancarlo Luce, direttore artistico del Teatro delle Forche; Francesca Serrazanetti, critico di ‘Stratagemmi’.

Appuntamento, alle ore 11.00, in Via degli Anemoni 1.

L’iniziativa, rientrante nel progetto “P.A.S.S.I.” (Progetto, Arte, Spettacolo, Scoperta e Innovazione nella Terra delle Gravine), progetto artistico triennale 2017/19 a cura del Teatro delle Forche, in ordine all’avviso pubblico per iniziative progettuali riguardanti lo spettacolo dal vivo e le residenze artistiche – Patto per la Puglia – FSC 2014/2020 – Area di intervento “Turismo, cultura e valorizzazione delle risorse naturali”, è stata organizzata in occasione dello spettacolo teatrale itinerante ‘DUNE. Sentieri possibili’, per la regia di Gianluigi Gherzi, con undici attori, che andrà in scena sabato 26 e domenica 27 Maggio 2018, proprio nella località marina di Chiatona.

“La bellezza di oggi nasce dallo scarto. Riprende i luoghi abbandonati, maltrattati, diventati discarica, mare contaminato, abbandono. E lascia lavorare i desideri di chi quei luoghi comunque li ama, e vuole scoprire all’interno di essi il respiro di una trasformazione.
Allora il teatro muove i suoi attori viandanti, li immerge nelle dune, nei boschi bruciati, percorre con loro l’eco delle musiche furiose delle nostre estati, riscopre memorie nei paesaggi dimenticati, si avvicina a un’abbacinante visione di mare, dove le barche si rovesciano verso l’alto e gli occhi verso le stelle sconosciute di una visione di bellezza.
E le onde ricominciano a cantare, nel cuore dello spettacolo, degli spettatori seduti in riva al mare, a sospendere il tempo, a inventare di nuovo il tempo del teatro e del paesaggio” - Gianluigi Gherzi.

Repliche al tramonto e sera, con inizio alle ore 19.00 e alle 21.30 – ticket d’ingresso: 10 euro
La prenotazione è obbligatoria in quanto il “luogo speciale” prevede, necessariamente, un numero limitato di spettatori. (Raduno in Via Amerigo Vespucci 57, trenta minuti prima dell’inizio dello spettacolo)

Per info e prenotazioni: - mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. – sms: 349 7291060 - web: www.clessidrateatro.it


WhatsApp

Iscriviti al servizio WhatsApp e ricevi GRATUITAMENTE le notizie più importanti direttamente sul tuo smartphone. Clicca qui per iscriverti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

on the spot

On The Spot

Eventi

PIÙ LETTI DELLA SETTIMANA

Seguici su