Seguici su

GIOVINAZZI RISPONDE ALLA MASSARO: CHI È SENZA PECCATO… SCAGLI LA PRIMA PIETRA

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO la seguente nota del Responsabile Ente Locale Massafra e Direttivo Provinciale Forza Italia Roberto Giovinazzi.

Dopo un lungo letargo, con l’arrivo della primavera tutti si risvegliano, cercando di accampare giustificazioni circa la propria mancata attività politica. Volevo ricordare alla Massaro che nell’ultimo comunicato diffuso alla stampa dalla sezione di Forza Italia di Massafra si esortavano i consiglieri azzurri a seguire un’unica linea politica e programmatica, all’unisono con la sezione, invece di continuare a perseguire solo obiettivi personali.

Chiunque venga eletto, cara consigliera Massaro, deve rispondere non solo ai propri elettori, ma principalmente al programma del partito che si è voluto sposare, altrimenti ogni consesso sarebbe una Babele.

Come al solito non vi è peggior sordo di chi non vuol sentire, come il nostro coordinatore regionale Vitali, che insieme ad altri personaggi politici hanno trasformato questo partito in un club privato emanando atti contro chi non si adegua ai loro diktat, vedi l’annunciato commissariamento della sezione di FI di Massafra, (per quale motivo?), ai danni del coordinatore Antonio Tramonte, persona qualificata e stimata da tutti, al quale a tutt’oggi non è giunta nessuna comunicazione ufficiale.

E in tutto questo il coordinatore provinciale Michele Di Fonzo, la parte nobile della bandiera ionica, continua a subire passivamente ogni decisione. Ciononostante, sempre da fonti di partito si apprende il nome del nuovo commissario cittadino: la consigliera comunale Zaccaro, preferita alla stessa Massaro, che vanta una lunga militanza politica.

Una scelta obbligata, forse perché la Zaccaro è l’ultima fedelissima rimasta di Tamburrano?

Ricordo che l’impegno politico e morale nei confronti della comunità deve essere continuo da parte di tutti.

Chissà perché dell’azione politica della Massaro, però in tutti questi anni, l’unico ricordo è il continuo sbraitare su corso Roma contro l’isola pedonale…

L’impegno politico di ogni consigliere deve essere reale e continuo sia quando è in maggioranza sia soprattutto quando siede all’opposizione, perché l’azione di governo va contrastata nelle sedi istituzionali: nelle commissioni e nei consigli comunali. E la presenza dei consiglieri di Forza Italia la si può contare su una sola mano.

Se poi il nostro invito lo si è voluto trasformare in polemica, mi dispiace tanto! Evidentemente, auspicate sempre il cambiamento, ma in realtà continuate ad essere sempre gli stessi, chiusi come una casta, che il popolo di Massafra ha bocciato sonoramente con un 73%.

In ultimo, vorrei ricordare a Massaro e Zaccaro, che oggi si ergono a paladine del centro storico puntando il dito contro il provvedimento del sindaco Quarto circa lo spostamento della sede dei vigili urbani da via Vittorio Veneto a via Livatino, che tale atto nasce proprio dalla giunta Tamburrano. Un provvedimento voluto e votato anche dalle due consigliere, parte integrante di quella stessa maggioranza.

La nostra azione politica in questi due anni è stata costante ed incisiva, anche senza la vostra collaborazione. Abbiamo fatto opposizione costruttiva cercando in ogni modo di far risorgere Forza Italia dalle ceneri da voi lasciate. Un lavoro che continueremo a svolgere, riconosciuto da tutti, con eccezione del nostro coordinatore regionale Vitali, evidentemente orientato ad affossare ancor di più il partito che rappresenta.

Roberto Giovinazzi
Responsabile Ente locale Massafra - Direttivo provinciale Forza Italia


WhatsApp

Iscriviti al servizio WhatsApp e ricevi GRATUITAMENTE le notizie più importanti direttamente sul tuo smartphone. Clicca qui per iscriverti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA