Seguici su

SOSTEGNO INCLUSIONE ATTIVA E REDDITO DI DIGNITÀ: AVVIATI I TIROCINI LAVORATIVI/FORMATIVI

L’assessore ai Servizi Sociali Maria Rosaria Guglielmi comunica che sono stati avviati i tirocini lavorativi/formativi e i progetti previsti dalle disposizioni legislative del decreto SIA (sostegno inclusione attiva) e del RED (reddito di dignità) regionale. Queste attività vengono svolte grazie ad un potenziamento dell’Ufficio di Piano – Ambito Territoriale di Massafra, a seguito del finanziamento PON inclusione 2017-2020 e composto da un gruppo multi professionale creatosi dopo l’espletamento di un concorso pubblico nel mese di dicembre 2017, così composto: 3 assistenti sociali, 2 educatrici professionali, 1 istruttore direttivo-amministrativo.

L’assessore Guglielmi sottolinea come grazie al reclutamento concorsuale, con procedura messa in atto interamente dall’Ente, sarà possibile migliorare il “servizio”, nel particolarissimo settore del “sociale”, elevando la qualità e l’efficienza delle prestazioni e fornendo risposte puntuali alle varie e numerose istanze provenienti dall’utenza.

Inoltre, sempre l’assessore Guglielmi ricorda ai cittadini interessati che è possibile richiedere presso la rete dei CAF/Patronati convenzionati, il REI (reddito di inclusione), composto da: beneficio economico (erogato mensilmente attraverso una carta di pagamento elettronica) e progetto personalizzato (inclusione sociale e lavorativa volta al superamento della condizione di povertà).

Dallo scorso 1 gennaio, il REI ha sostituito il SIA (sostegno per l’inclusione attiva) e l’ASDI (assegno di disoccupazione).

Il beneficio economico varia in base al numero dei componenti il nucleo familiare e dipende dalle risorse economiche già possedute dal nucleo medesimo.

Il REI, nell’anno 2018, sarà erogato alle famiglie in possesso dei seguenti requisiti: essere cittadino dell’Unione o suo familiare essere titolare del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente, ovvero cittadino di paesi terzi in possesso del permesso di soggiorno UE per soggiornanti di lungo periodo;

essere residente in Italia, in via continuativa, da almeno due anni al momento della presentazione della domanda. Previsti altri requisiti, soprattutto economici.

Ufficio Stampa
Comune di Massafra


WhatsApp

Iscriviti al servizio WhatsApp e ricevi GRATUITAMENTE le notizie più importanti direttamente sul tuo smartphone. Clicca qui per iscriverti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA