IL VILLAGGIO RUPESTRE DI PETRUSCIO IN MOTTOLA RICEVE LA CERTIFICAZIONE HGES

Il Lions Club Massafra-Mottola “Le Cripte” è il primo Club d’Italia ad ottenere la certificazione di qualità HGES HERITY International per il patrimonio culturale nell’anno del Centenario lions.

Il Lions Club Massafra-Mottola "Le Cripte”, nell’ambito della promozione del patrimonio culturale, e a seguito della partecipazione ad un Workshop avente come tema "Patrimonio Identitario e turismo: settori strategici per il benessere delle comunità nella terra delle gravine” (Mottola, maggio 2014), una sorta di stati generali del Turismo e che ha visto anche la partecipazione di HERITY International (Organismo con sede in Vaticano che ha elaborato un disciplinare riconosciuto e adottato dall’Unesco che certifica la qualità della gestione del patrimonio culturale), ha riconosciuto l’importanza di "fare rete", nella sottoscrizione del “Patto delle Gravine”, con pubbliche amministrazioni, GAL, associazioni di categoria, etc. attorno ad una delle più significative peculiarità del tarantino: il paesaggio delle gravine.

Nel 2015 viene bandito da HERITY Italia, il GAL "Luoghi del Mito", l'Associazione Aulon res e i Lions Club International (Distretti 108Ab, 108Ya, Clubs Gemellati delle Gravine e delle Chiese Rupestri) un concorso per scuole del territorio dal tema "Un Logo per il Patto delle Gravine". Il 31 marzo alla presenza del sindaco, si svolge a Matera la cerimonia di premiazione dei tre bozzetti vincitori. Il tale occasione il Comune di Castellaneta si candida per organizzare l'incontro territoriale successivo, tenutosi il 14 novembre 2015. Oltre alla presentazione della realizzazione professionale del logo del Patto delle Gravine scaturita dal bozzetto vincitore, è stata divulgata la tentative list per la Certificazione Internazionale HERITY di monumenti civili e religiosi, insediamenti rupestri e musei del territorio, da parte dei Comuni firmatari. In tale occasione il Lions Club Massafra-Mottola candida il Villaggio Rupestre di Petruscio in Mottola.

Il 2 aprile 2016 a Palagianello vi è stata la formalizzazione dell'itinerario pilota dei siti da certificare con il metodo HGES nel territorio tarantino e l’accoglimento della proposta di HERITY relativa all'organizzazione di una giornata di orientamento all'accoglienza del viaggiatore per gli operatori turistici locali, gestito con forze locali. Il 2 luglio 2016 un nuovo appuntamento a Mottola per la firma delle adesioni dei primi sindaci che hanno deliberato e del Lions Club Massafra Mottola “Le Cripte” con un aumento dei luoghi di cultura proposti per l'itinerario certificato e viene presentato il primo flyer per i turisti - in inglese - per la valorizzazione dei prodotti tipici dei Comuni che intraprendono la Certificazione, realizzato con fondi HERITY. Il primo ottobre 2016 a Crispiano, con Sindaci aderenti al Patto delle Gravine, Lions Club Massafra Mottola, Herity e Aulon res, prosegue il dibattito sulle strategie territoriali di promozione dell'offerta turistica e culturale della provincia di Taranto, anche grazie al coinvolgimento attivo non solo dei Comuni firmatari ma anche di organizzazioni private come il Lions club Massafra-Mottola “Le Cripte”.

L’11 febbraio 2017 a Ginosa i responsabili dei luoghi in corso di certificazione HGES ma anche numerosi cittadini si sono dati appuntamento per una visita alla gravina di Ginosa nel tratto del Villaggio Rivolta, per poi partecipare nel pomeriggio alla riunione pubblica presso il Palazzo della Cultura dell'omonima città. Il 28 luglio 2017 il team di certificazione HGES ha fatto un punto della situazione sulle valutazioni sul campo a Ginosa, Palagianello, Crispiano, Mottola, Grottaglie e Taranto.

Il 12 gennaio 2018 Herity International comunica al Presidente del Lions Club Massafra-Mottola “Le Cripte” Salvatore Marchionna che il Ministero per i Beni e le Attività Culturali e del Turismo in data 3 gennaio 2018 ha trasmesso le proprie valutazioni relativamente alla gestione dei luoghi di visita candidati alla certificazione HGES, tra cui il villaggio rupestre di Petruscio in Mottola candidato dal suddetto Lions Club: un importante risultato che vedrà a breve la chiusura dell’algoritmo che produrrà la certificazione HGEG, il sistema di Certificazione della Qualità della Gestione del Patrimonio Culturale condiviso internazionalmente, in grado di descrivere il livello raggiunto da beni culturali aperti al pubblico nei quattro settori della Rilevanza, della Conservazione, della Comunicazione e dei Servizi offerti. Un ottimo risultato per il Comitato del suddetto Service che vede coinvolti in prima linea, ma in sinergia con tutto il Club, il Presidente Salvatore Marchionna, il Past President Raffaele Rescina, il I Vice Presidente Mina Castronovi e la Segretaria Maria D’Onghia.

Grazie alla tenacia del Lions Club l’insediamento rupestre di Petruscio in Mottola rientrerà, con altri siti certificati del comprensorio jonico tarantino, nel circuito dei siti culturali certificati HGES, in accordo nazionale con il Ministero per i Beni ed Attività Culturali e Turismo, tra cui, per fare alcuni esempi, il Palazzo del Quirinale, il Pantheon, i Musei Capitolini a Roma; la Basilica di Santa Croce a Firenze o il centro storico di Napoli o il Fondo Edifici di Culto del Ministero dell’Interno.

Un ottimo risultato nell’anno del Centenario del Lions Club International. Il Lions Club Massafra Mottola continua la sua opera di promozione candidando a breve un ulteriore sito: il villaggio rupestre di Santa Marina di Massafra.


WhatsApp

Iscriviti al servizio WhatsApp e ricevi GRATUITAMENTE le notizie più importanti direttamente sul tuo smartphone. Clicca qui per iscriverti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

on the spot

On The Spot

Eventi

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
5
7
12
14
15
16
17
18
19
20
21
23
24
26
27
28

Seguici su