Seguici su

QUARTO: L’AMMINISTRAZIONE NON È PERFETTA, MA SICURAMENTE È PERFETTIBILE

Attività frenetica e intensa. Un lavoro determinato e costante, ponendo al centro Massafra e i suoi cittadini. Così il sindaco Fabrizio Quarto, in occasione della conferenza stampa di fine anno, che ha avuto luogo nella serata di giovedì 28 dicembre.

Con la Giunta al completo, Quarto, tutto d’un fiato, ha tracciato il bilancio dell’attività svolta nel corso del 2017, partendo dagli ultimi risultati. Ha iniziato, infatti, parlando prima dello stanziamento governativo finalizzato a interventi per bonifica e fogna bianca e poi della “Community Library”, valorizzazione, fruizione, restauro dei beni culturali e potenziamento delle biblioteche di comunità, in grande sinergia propulsiva con Club Service e Associazioni, che interesserà il Palazzo De Notaristefani.

Il sindaco si è successivamente soffermato sulla destinazione di una cifra importante per la progettazione antisismica degli edifici scolastici, sostenendo che non si limiterà solo a quella scolastica, ma interesserà anche diverse zone della Città, andando a valorizzare la vocazione storica di Massafra. Ecco allora che saranno prese in considerazione l’area antistante l’ex chiesa di Sant’Agostino, una interessante zona pedonale in Lungovalle Niccolò Andria, un Piano Urbanistico della Mobilità. L’accelerazione data al PUG con il DICAR di Bari, il Piano delle Coste e del Colore, l’area di Parco di Guerra e la ridefinizione dei confini territoriali con i Comuni di Statte e Crispiano, il bando per l’assegnazione di edilizia residenziale pubblica e la rigenerazione urbana con il comune di Palagiano, sono stati i principali argomenti del settore Urbanistica. Nell’ambito dei Lavori Pubblici, il sindaco ha parlato degli interventi ad alcuni immobili comunali che hanno mostrato criticità. Resa nota una acquisizione di 160 ettari di terreno che saranno oggetto di studio ad ampio respiro. Per quanto riguarda il settore dell’Ecologia e Ambiente, Quarto ha sciorinato percentuali e cifre di una positiva raccolta differenziata che ha portato, nel corso dell’anno, a ridurre di 300 tonnellate il conferimento in discarica di indifferenziato con un risparmio economico. Buona la percentuale di raccolta pari a circa il 60%, tanto da ricevere un’attestazione come “Comune da tenere d’occhio”, nell’ambito dell’iniziativa “Comuni Ricicloni”. E’ stato implementato il servizio “raccolta” – ha continuato il sindaco – mantenendo inalterata la tassa. Nel campo finanziario, è stata ricordata la interessante iniziativa de “La Massafra che vuoi tu! Mettici le Idee”, che ha visto la partecipazione di cittadini e associazioni che hanno scelto i progetti, in avviata fase di concretizzazione. Per quanto riguarda il personale, si è dato inizio al processo di stabilizzazione degli LSU. Inoltre è stato adeguato il Piano di Protezione Civile e, con l’avvicendamento del comandante la Polizia Locale, il Col. Antonio Modugno, è stato dato un grande impulso al controllo del territorio. E’ stato finanziato il Distretto Urbano del Commercio ed è in fase di concretizzazione un finanziamento per la costruzione del sovrappasso in Via Ferrara, con impatto ambientale bassissimo. Non è mancata la trattazione del Carnevale nelle due versioni inverno/estate e il deciso incremento del flusso turistico in Città. L’attenzione al Sociale è stata assicurata dall’Ambito, con particolare attenzione alla gestione del RED. Negli Istituti scolastici massafresi sarà insegnata la “Storia di Massafra”.

L’incontro si è chiuso con una serie di domande poste dai giornalisti presenti a sindaco e assessori.

L’Amministrazione – ha concluso il sindaco - non è perfetta, ma sicuramente è perfettibile.

Presentato anche il tradizionale calendario “Città di Massafra 2018”, proposto da Salvatore Depierri, che sarà distribuito gratuitamente, dal prossimo 10 gennaio, presso l’ufficio IAT sito in Piazza Garibaldi, sino ad esaurimento copie.

Ufficio Stampa
Comune di Massafra


WhatsApp

Iscriviti al servizio WhatsApp e ricevi GRATUITAMENTE le notizie più importanti direttamente sul tuo smartphone. Clicca qui per iscriverti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA