SMALTIMENTO DEI RIFIUTI. RAMUNNO: I MASSAFRESI SI SONO FATTI CARICO DELLE INADEMPIENZE DI ALTRI TERRITORI

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO la seguente nota da parte della Coordinatrice di Sinistra Italiana-Massafra Margherita Ramunno.

Da oltre vent’anni Massafra sopporta uno smaltimento dei rifiuti di gran lunga superiore a quelli effettivamente prodotti dai suoi cittadini. Al danno si aggiunge la beffa dal momento che il Comune di Massafra paga per lo smaltimento almeno quanto pagano i Comuni che conferiscono i loro rifiuti nel nostro territorio. Questa situazione ha, infine, prodotto, un debito milionario maturato nei confronti del gestore della discarica.

A quanto pare questo non basta. La Regione continua a chiedere sacrifici a questa comunità con un ulteriore ampliamento della discarica. Bisogna sapere che la discarica esistente si è riempita precocemente perché qualche tempo fa la Regione decise, in barba al parere sfavorevole del Comune di Massafra, di conferire i rifiuti di Foggia, Brindisi e BAT. La decisione venne presa ignorando il vigente Piano Rifiuti Regionale, approvato dalla giunta Vendola, che prevede la rotazione dei siti che ospitano le discariche.

Bene ha fatto, quindi, l’Amministrazione comunale durante l’incontro con Regione, Provincia e Autorità Regionale sui rifiuti ad avanzare due richieste:
• cambiare il sito della prossima discarica di Bacino, che non potrà più essere realizzata a Massafra;
• pretendere l’esenzione del costo di conferimento per Massafra fino a quando continueranno ad arrivare rifiuti da altre città.

Fino ad oggi i massafresi hanno dato ampia prova di responsabilità facendosi carico delle inadempienze di altri territori e di altri Enti.

E’ arrivato il momento che questo sacrificio venga riconosciuto e rispettato.

La Coordinatrice di Sinistra Italiana-Massafra
Margherita Ramunno

on the spot

On The Spot

Eventi

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
2
3
4
6
7
11
12
13
14
15
18
19
20
21
24
25
26
27
28
29
30
31

PIÙ LETTI DELLA SETTIMANA

Seguici su