STAGE FORMATIVI PER MINORI DISAGIATI: SIGLATO UN PROTOCOLLO D’INTESA

Un protocollo d’intesa ha segnato l’inizio di un percorso importantissimo dedicato ai minori disagiati. Il documento ha infatti ufficializzato un accordo tra i Rotary Club di Massafra e Taranto, il Tribunale dei miniori di Taranto, la procura della Repubblica e Confindustria Taranto.

In calce al documento le firme dell’avvocato Luigi Salvi presidente Rotary Club Massafra, del dottor Girolamo Catapano Minotti presidente Rotary Club Taranto, della dottoressa Bombina Santella presidente del Tribunale dei minori di Taranto, della dottoressa Antonella Montanaro, procuratore della Repubblica presso il Tribunale dei minori di Taranto e del presidente Confindustria Vincenzo Cesareo.

Secondo questa intesa, minori in situazione di disagio sociale che vivono in comunità e minori stranieri non accompagnati ospiti dei centri di prima accoglienza potranno partecipare ad uno stage formativo di tre mesi in azienda. Lo scopo dell’attività non è offrire un periodo di apprendistato, bensì insegnare l’approccio al lavoro. Grazie a questa esperienza pratica, i giovani avranno la possibilità di osservare tutto il ciclo produttivo dall’ideazione del prodotto alla commercializzazione, imparare quali sono le misure di sicurezza essenziali da adottare mentre si lavora ed il linguaggio tecnico specifico.

Ciò si rende necessario perché i minori a cui si rivolge il progetto spesso non hanno figure familiari di riferimento che possano guidarli ed orientarli correttamente. Si corre perciò il rischio che, giunti alla maggiore età, perdano la tutela dello Stato e non sappiano come provvedere al proprio sostentamento. Lo stage formativo in azienda andrà a colmare un bisogno che la mera istruzione non riesce da sola a soddisfare.

Confindustria, partner tecnico del progetto, si è impegnata a promuovere l’iniziativa presso le aziende. Quelle convenzionate ospiteranno due ragazzi per volta (uno italiano e uno straniero) per consentire l’alternanza dei beneficiari. Il tribunale dei minori e la Procura della Repubblica hanno curato l’aspetto legale ed amministrativo. Il Rotary Club ha facilitato e reso possibile la realizzazione del progetto finanziando la copertura assicurativa per tutti i partecipanti allo stage che si ripeterà ciclicamente ogni tre mesi per un anno.

Una sinergia importante tra gli organi della giustizia, le aziende ed il club service Rotary ha reso possibile la realizzazione di un progetto a beneficio di ragazzi e ragazze che hanno bisogno di aiuto per diventare uomini e donne del domani. Un intervento all’avanguardia nazionale si auspica possa offrire loro un futuro migliore.

Mariella Eloisia Orlando


WhatsApp

Iscriviti al servizio WhatsApp e ricevi GRATUITAMENTE le notizie più importanti direttamente sul tuo smartphone. Clicca qui per iscriverti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

on the spot

On The Spot

Eventi

PIÙ LETTI DELLA SETTIMANA

Seguici su