AZIENDA EDILE SCARICA RIFIUTI NEI CASSONETTI, BECCATA DAI VIGILI DI MARUGGIO

Sorpresi a scaricare materiale nei cassonetti della raccolta differenziata. E’ quanto accaduto nei giorni scorsi quando una pattuglia della polizia locale di Maruggio ha beccato con le “mani nella marmellata” una azienda edile che smaltiva illecitamente i rifiuti.Si è provveduto nell’immediato all’identificazione dei responsabili e, dopo gli atti e accertamenti di rito, è partita la segnalazione all’autorità giudiziaria del rappresentante legale della ditta che ha sede legale a Massafra. 

L’impresa, che svolgeva lavori sul territorio comunale, dopo aver smantellato il solaio di un immobile privato, ha “scaricato” il materiale di scarto nei cassonetti adibiti alla raccolta differenziata posti sul litorale. Proprio in quel momento, l’amara sorpresa con gli agenti della municipale alle spalle. L’attività di controllo rientra nel piano programmato tra l’assessorato all’Ambiente e Ecologia guidato dal vice sindaco Giovanni Maiorano e il comando di Polizia Locale nella persona dal comandante Ten. Luigi Marsella. Il piano prevede il rafforzamento dei servizi di vigilanza e contrasto al diffuso fenomeno del conferimento irregolare dei rifiuti attraverso una vera e propria task force composta non solo da agenti ma anche da “telecamere trappola” installate in diversi punti del paese. I risultati, a quanto pare, non tardano ad arrivare, tanto è che sono state già emesse decine e decine di sanzioni per i trasgressori. Sulla vicenda è intervenuto l’assessore all’Ambiente Giovanni Maiorano: “Chi sbaglia paga e chi non rispetta le regole è giusto che sia sanzionato. Il piano in atto inizia a portare dei risultato positivi in termini di prevenzione, tutela e salvaguardia del territorio. La nostra comunità non è terra di nessuno. Continueremo su questa strada senza nessuna tolleranza per chi danneggia e non rispetta l’ambiente. Desidero ringraziare, uno ad uno, gli agenti della polizia locale per l’assidua attività di controllo e per l’impegno profuso”. Il Comune, così come previsto dalla normativa, ha emesso una ordinanza nei confronti della ditta con l’obbligo di adoperarsi alla bonifica dell’area, trattandosi di rifiuti speciali, e al recupero del materiale smaltito in modo irregolare.

Redazione ViviMassafra


WhatsApp

Iscriviti al servizio WhatsApp e ricevi GRATUITAMENTE le notizie più importanti direttamente sul tuo smartphone. Clicca qui per iscriverti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

on the spot

On The Spot

Eventi

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
2
3
4
6
7
11
12
13
14
15
18
19
20
21
24
25
26
27
28
29
30
31

PIÙ LETTI DELLA SETTIMANA

Seguici su