LA MASSAFRESE LUISA ZECCHINO ALLA SPARTATHLON SULLE ORME DI FILIPPIDE

  • 30 Settembre 2017
  • 1491

E’ con infinito orgoglio che l’ASD TEAM PIANETA SPORT MASSAFRA annuncia la partecipazione dell’atleta Luisa Zecchino, già ultramaratoneta azzurra e punta di diamante del sodalizio massafrese, alla Spartathlon, prestigiosa gara che ripercorre le orme di Filippide: secondo lo storico greco Erodoto nel 490 a.C. l’ateniese Filippide fu mandato da Atene a Sparta per chiedere alleanza in vista della battaglia contro i Persiani. Filippide, che percorse questo tragitto di 246 km in un sol giorno, era un "emerodromo", soldato addestrato a correre velocemente per oltre 24 ore consecutive su terreni aspri e selvaggi, caratteristica sfruttata in tempo di guerra per recare messaggi da una città all’altra. Lo storico romano Plutarco inoltre riferisce che sempre nel 490 a.C. Filippide, con indosso l’armatura, percorse il tratto da Maratona ad Atene (42,195 km) per annunciare la vittoria degli Ateniesi sui Persiani. Dopodiché morì schiantato da un infarto.

L'ideazione dell’evento è stata di John Foden, un britannico amante della Grecia e studioso di storia antica. Prendendo spunto dalla narrazione di Erodoto, Foden si è chiesto se l’uomo moderno sarebbe stato in grado di coprire in 36 ore i 246 km di distanza da Atene a Sparta.

Giunta quest’anno alla 34^ edizione, la Spartathlon è un’ultramaratona di 246,8 km e 3.800 m di dislivello positivo. Un evento affascinante che attraversa i luoghi magici della Grecia antica. Partenza da Atene ai piedi del Partenone, attraversando Eleusis, Megara, Corinto, Nemea, Tegea e arrivo a Sparta davanti alla statua di Leonida, l’eroe delle Termopili.

Nota come la ultra più massacrante al mondo, la Spartathlon si snoda su strade asfaltate, percorsi accidentati e sentieri fangosi (spesso piove durante la gara). Attraversa vigneti e oliveti, si arrampica per pendii ripidi e, la cosa più impegnativa, porta nel cuore della notte i corridori sulla salita di 1.200 metri s.l.m. e la successiva discesa del Monte Parthenio, una montagna ricoperta di rocce e cespugli su cui, si dice, Filippide abbia incontrato il dio Pan.

Durissimi i requisiti di partecipazione e un curriculum prestigioso per essere ammessi alla Spartathlon e ambire a emulare le gesta di Filippide. I runners devono oltrepassare 75 check points e ognuno di essi ha un tempo limite per il passaggio.

La gara è partita alle 7 del mattino di Venerdì 29 Settembre e si concluderà entro il pomeriggio di Sabato 30 Settembre.

WhatsApp Image 2017 09 29 at 20.41.56

Luisa Zecchino, recentemente premiata da Igor Cassina in occasione del Trofeo Paolo Loreto ha anticipato la sua partecipazione all’ennesima impresa che va ad impreziosire il curriculum di questa atleta mai doma, che in orgoglisce Massafra, la Puglia e l’Italia per i suoi meriti sportivi.

Il Team Pianeta Sport Massafra e tutta la cittadinanza si augura che Luisa possa completare l’impresa e baciare i piedi di Leonida al suo arrivo a Sparta!!!

Marianna Fiorillo


WhatsApp

Iscriviti al servizio WhatsApp e ricevi GRATUITAMENTE le notizie più importanti direttamente sul tuo smartphone. Clicca qui per iscriverti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

on the spot

On The Spot

Eventi

PIÙ LETTI DELLA SETTIMANA

Seguici su