LE SUORE D'IVREA LASCIANO MASSAFRA

«Le suore vanno via da Massafra?». E' diventata una domanda tormentone quella che circola da tempo come un passaparola nelle diverse comunità parrocchiali massafresi.

Sembra ormai sicuro che le suore di carità dell'Immacolata Concezione d'Ivrea prossimamente lasceranno Massafra mettendo la parola fine ad una storia lunga 96 anni. Quando nel 1921 la custodia del monastero di San Benedetto venne affidata alle suore d'Ivrea. Attualmente sono presenti nella comunità parrocchiale di San Lorenzo Martire, la superiora suor Nicoletta Barracano, che cura la Caritas parrocchiale e porta la comunione agli ammalati; suor Nicolina Monte, che porta la comunione agli ammalati, assiste gli anziani della casa di riposo "De Carlo" in San Benedetto e suor Antonietta D'Ella.

Le origini della congregazione risalgono al 1806, quando la fondatrice Antonia Maria Verna (1773-1838) si unì ad alcune compagne per fornire assistenza domiciliare agli ammalati e una formazione religiosa ai fanciulli di Rivarolo Canavese . Le suore di carità dell'Immacolata Concezione si occupano della direzione asili, scuole e pensionati universitari, dell'assistenza agli anziani e ai disabili sia a domicilio che in case di cura, del servizio ai sacerdoti e nei seminari. Oltre che in Italia, le suore operano in Albania, Argentina, Kenya, Libia, Libano, Messico, Stati Uniti d'America, Svizzera, Tanzania, Terra Santa e Turchia. La sede generalizia è a Roma. Al 31 dicembre 2005 l'istituto contava 928 religiose in 111 case.

Redazione ViviMassafra


WhatsApp

Iscriviti al servizio WhatsApp e ricevi GRATUITAMENTE le notizie più importanti direttamente sul tuo smartphone. Clicca qui per iscriverti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

on the spot

On The Spot

Eventi

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
15
16
18
19
21
23

PIÙ LETTI DELLA SETTIMANA

Seguici su