DIPENDENZA DA ANGURIA: SE NE PUÒ DAVVERO MANGIARE QUANTA SE NE VUOLE?

E' uno dei simboli dell'estate ed il frutto di stagione per eccellenza.

Le angurie dalla polpa più rossa possono addirittura superare i pomodori per quanto riguarda il contenuto di licopene, una sostanza antiossidante, che combatte l’invecchiamento cellulare, agendo contro i radicali liberi. Inoltre, a risultare altamente benefica è la citrullina, una sostanza presente nell'anguria, che rende questo frutto adatto a prevenire l'ipertensione e le malattie cardiache.

Ma oltre alle sue ottime proprietà, sull’anguria si sente dire di tutto e di più: dal “è solo acqua e puoi mangiarne quanta ne vuoi” al “è piena zeppa di zuccheri”.

Cosa c’è di vero, e cosa c’è di falso?
È sicuramente un frutto poco calorico: contiene circa 20 calorie ogni 100 grammi. Il contributo di zuccheri è esiguo se andiamo ad analizzare il valore all’etto: solo 6 grammi, Dunque, sembrerebbe essere la migliore amica di ogni dieta. In realtà non è esattamente così… Provate a pesare 100 grammi di anguria: sono solo un paio di pezzetti del delizioso frutto, non di più. Generalmente una fetta di anguria pesa 500 grammi: circa 400 ml di acqua, ma che ci fornisce anche 30 grammi di zucchero.

Sfortunatamente sono tanti zuccheri: consideriamo che secondo le linee guida italiane una donna adulta mediamente attiva dovrebbe introdurre circa 50 g di zuccheri semplici al giorno, per l’uomo qualcosina in più.
Il rischio in estate è quello di abusare di frutta: se siete sportivi non c’è alcun male, ma se c’è insulino-resistenza, valori di glicemia elevati, sindrome metabolica e steatosi epatica bisogna prestare attenzione a non esagerare con l’anguria, a maggior ragione se l’obiettivo è dimagrire, e l’eccesso di zuccheri potrebbe remare contro.

Sentirsi dire “mangiate quanta anguria volete, è tutta acqua!” , ci potrebbe far cadere nell’errore di sentirci autorizzati di mangiarne 1 chilo al giorno, o addirittura di pensare di sostituire un pranzo o una cena solo con tantissima anguria, pensando di far qualcosa di buono per la linea!

Tralasciando che non si tratterebbe comunque di pasti nutrizionalmente equilibrati,sta di fatto che ogni eccesso non va bene! Neanche di frutta: mangiare troppo fruttosio (lo zucchero presente nella frutta) fa ingrassare, così come tutto ciò che mangiamo in eccesso. Gli eccessi (che siano di pasta, di frutta, di carne, ecc.) si trasformano in grassi.

Dunque, niente terrorismo ma solo tanta moderazione.

Se proprio volete fare una scorpacciata di anguria il momento migliore per gustarla è dopo aver fatto attività sportiva. In questo modo avrete tre vantaggi: vi disseterete, compensando le riserve idriche perse con il sudore; avrete zuccheri a rapido assorbimento che vanno a nutrire i muscoli e rimpinguare le riserve di glicogeno; apporterete una buona dose di potassio, utile alla prevenzione di crampi e ad un recupero muscolare completo.

Dott.ssa Graziana ASCOLI
Biologa Nutrizionista presso lo STUDIO DI NUTRIZIONE & DIETETICA in Via Cirillo 46, Palagiano (TA)
Per maggiori info potete contattarla all'indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


WhatsApp

Iscriviti al servizio WhatsApp e ricevi GRATUITAMENTE le notizie più importanti direttamente sul tuo smartphone. Clicca qui per iscriverti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

on the spot

On The Spot

Eventi

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
2
3
4
7
8
9
10
11
15
16
17
18
19
20
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31

PIÙ LETTI DELLA SETTIMANA

Seguici su